La Casa Famiglia Don Pino Puglisi fa parte della rete dei centri di accoglienza per detenuti in misura alternativa (cioè che finiscono di scontare la pena all'esterno) e per ex detenuti (cioè da poco dimessi dal carcere). Situata al'interno di una struttura confiscata alla mafia, la casa è gestita dal Pid dal 2010 e può ospitare 6 persone.

La struttura ha come obiettivi:

  • Dare un alloggio a detenuti con pena alternativa o ex detenuti che non hanno un'abitazione
  • Accompagnare gli ospiti all'accesso dei servizi territoriali
  • Aiutare le persone a ricostruire le proprie capacità di scelta e progettazione, a riacquistare la percezione del proprio valore, delle proprie potenzialità e opportunità

Nel periodo 2012/2013 la casa Don Puglisi ha ospitato 13 persone in misura residenziale (cioè che vi hanno abitato in maniera stabile) ed ha fornito 16 disponibilità alloggiative per la fruizione di permessi premio (cioè per brevi periodi).

Il servizio garantisce

- accompagnamento ai servizi territoriali (sociali, sanitari e del lavoro);

- attività ricreative;

- mediazione interculturale;

- orientamento e informazione legale;

- sostegno psicologico

Tra le attività di gruppo organizzate in questi anni ci sono:

  • Orto casalingo realizzato sul balcone della struttura di accoglienza e supervisionato da una tirocinante del corso di laurea di Antropologia Culturale
  • Corso di informatica e alfabetizzazione alla lingua italiana promosso grazie all’impegno di un gruppo di volontari.
  • Corso di educazione alimentare, tenuto da un medico dietologo al termine del quale è stata stilata una tabella alimentare tuttora in uso nella Casa Famiglia.
  • Catalogazione dei farmaci ricevuti in dono dal Banco Farmaceutico, farmaci che sono stati poi distribuiti ai vari istituti di pena di Roma con la collaborazione delle ASL competenti.

Per offrirti una migliore esperienza di navigazione online questo sito web usa dei cookie, propri e di terze parti. Continuando a navigare sul sito acconsenti all’utilizzo dei cookie. Scopri di più sull’uso dei cookie e sulla possibilità di modificarne le impostazioni o negare